mercoledì 12 marzo 2008

Il 15 marzo Beppe Grillo a Roma per sostenere le liste civiche



Sabato prossimo, 15 Marzo, Beppe Grillo sarà a Roma per sostenere le liste civiche "Amici di Beppe Grillo" che verranno presentate sia nei vari Municipi di Roma, sia al Comune (qui trovate i candidati), in queste prossime elezioni amministrative.
La presentazione avverrà a Piazza Navona alle ore 17.00.
Il Programma, insieme alla candidata Sindaco, Serenetta Monti, erano stati già presentati (la versione sintetica del programma la trovate qui) in una conferenza stampa tenutasi recentemente. Ad essa il comico genovese aveva partecipato in collegamento via Skype.
Questa volta però Beppe Grillo ha deciso di sostenere le liste civiche a lui ispirate, con una presentazione-performance dal vivo. L'accesso sarà gratuito e nonostante il breve anticipo con cui la notizia è stata comunicata, si aspettano molte persone in Piazza, anche perchè nella Capitale la popolarità delle liste sta crescendo e dagli ultimi sondaggi, realizzati verso la fine di Febbraio, le liste civiche Amici di Beppe Grillo vengono date ad una percentuale che varia tra il 2 ed il 10,4%.
La campagna elettorale inizierà tra pochi giorni. Nel frattempo tutti i romani sono invitati a Piazza Navona sabato pomeriggio. Buon divertimento!


9 commenti:

romacogitans ha detto...

Scusa Marti, ma dove hai letto ‘sta cosa tra il 2 e il 10%... ma non significa nulla… è come dire tra nulla e tutto… ma che senso ha una forchetta di 8 punti percentuali su valori così bassi? Aria fritta...

Martina ha detto...

ma com'è che nessuno segue i miei link...sooob (ma per caso non si vedono? gli ho anche cambiato colore..fammi sapere).

segi il link inserito su "ultimi sondaggi", c'è un sito con tutti i sondaggi

http://www.sondaggipoliticoelettorali.it
è il sito generale

Anonimo ha detto...

Questa Lista Amici di Grillo è abusiva. Non cadete nella trappola. Sono uguali a tutti gli altri.
E' fatta dal partito unmanista e da sindacalisti

Alessia
ex-grillina incazzatissima

Martina ha detto...

Cara Alessia,

mi spiace che tu la pensi in questo modo. Io conosco personalmente tutte le 20 persone che si presentano nel 3° municipio e sono tutti cittadini che già si adoperavano per la città, nessun sindacalista o umanista (se vuoi vai su piazzablog.it e vedrai tutti i CV, foto e dettagli di ognuno)

Per essere accettati nelle liste di Grillo ogni candidato deve presentare il certificato penale pulito, ed inoltre non deve aver fatto piu' di 1 mandato elettorale di qualunque tipo (proprio perchè Grillo si sta battendo per un massimo di 2 mandati). La maggior parte delle persone non ha mai fatto politica. Nel 3° Municipio per esempio nessuno ha mai rivestito incarichi politici.
Non c'è alcun sindacalista.

Tu dove li hai visti i sindacalisti e gli umanisti, scusa?
Potresti darci i nomi, almeno già che ci sei puoi fare un'accusa circostanziata, (altrimenti i lettori potrebbero anche pensare che tu sia magari una persona di un'altra lista che cerca di riprendere un po' di voti).

Mi sembra che le liste civiche Amici di Grillo (ma correggetemi se sbaglio) siano le uniche liste civiche che si presentino a Roma questa volta. Le altre infatti sono tutte collegate a qualche partito.
Quelle di Grillo, no. Sbaglio?

http://statali.blogspot.com ha detto...

***********************************************
STIPENDI DA FAME PER OPERAI & IMPIEGATI
***********************************************

Estenuanti trattative per ottenere aumenti di appena 30euro mensili in busta paga... intanto i prezzi di pane, latte, frutta e verdura volano alle stelle!
E se malauguratamente ti duole un dente... devi chiedere un mutuo!
Purtroppo l'inflazione ha raggiunto livelli eccessivi e in Italia questa pressione si sente più che in altri paesi europei.
Gli stipendi non tengono più il passo con l'aumento dei prezzi, non solo dei beni di lusso, ma soprattutto di quelli di prima necessità!

Non se ne può davvero più!

Alcune categorie, quelle delle "buste paga", si sono impoverite, ma "altre" si sono arricchite!

E’ giunto il momento di far sentire la nostra voce: una ferma opposizione agli aumenti indiscriminati di beni e servizi.

Contro l’aumento del costo della vita occorre difendersi, far sentire il peso e la forza dell’Esercito delle “BUSTE PAGA”!

>>> SOSTIENI ANCHE TU LA NOSTRA BATTAGLIA SU : http://statali.blogspot.com

http://statali.blogspot.com ha detto...

***********************************SCIOPERO DELLA SPESA: LOTTA DURA SENZA PAURA!
***********************************

Salari bassi, troppo bassi, per far fronte ad un caro prezzi che cresce ogni giorno a dismisura.
Pane, pasta, latte, frutta, verdura, tra un pò li troveremo in vendita non più nei supermercati, ma direttamente da Bulgari!
Rincari del tutto ingiustificati se è vero, come è vero, che le materie prime vengono pagate pochissimo, ma poi sul mercato i prodotti che ne derivano vanno alle stelle. Non si spiega, ad esempio, come, alla stabilità, negli ultimi anni, dei prezzi del frumento, si sia arrivati a far pagare il pane 3 euro al chilo rispetto ai 50 centesimi di pochi mesi or sono.

Per non parlare, poi, del caro bolletta!
Benzina, gasolio, luce, gas: ormai è una continua gara al rialzo!

Non tocca qui a noi dire di fonti di energia alternativa, di recessione, di globalizzazione, di liberismo spinto oppure se sia meglio che al governo vada la destra, la sinistra o il centro!

A "noi" interessa soltanto la vita di tutti i giorni!
A "noi" interessano soluzioni concrete, rapide ed efficaci!
A "noi" interessa arrivare “dignitosamente” a fine mese!

Ma chi pecora fa… il lupo se la mangia!

E allora… su la testa!

E’ giunto il momento di far sentire la nostra voce: una ferma opposizione agli aumenti indiscriminati di beni e servizi.

Contro l’aumento del costo della vita occorre difendersi, far sentire il peso e la forza dell’Esercito delle “BUSTE PAGA”!
"NOI" NON POSSIAMO AUMENTARCI DA SOLI LO STIPENDIO!
"NOI" NON POSSIAMO REAGIRE AL CARO VITA AUMENTANDO LA RETRIBUZIONE DELLE NOSTRE PRESTAZIONI!
"NOI" NON POSSIAMO EVADERE IL FISCO!

Ma anche "Noi", nel nostro piccolo, possiamo e dobbiamo fare qualcosa:
LO SCIOPERO DELLA SPESA!
Uno sciopero fermo, costante, lento come una goccia d’acqua, ma capace di scavare anche la roccia più resistente!

Da questo spazio lanciamo un appello:

1. NON FACCIAMOCI MANCARE LE COSE ESSENZIALI!
2. RIDUCIAMO - O TAGLIAMO ADDIRITTURA - IL SUPERFLUO!
3. LIMITIAMO I CONSUMI DI UN MONDO CHE PRODUCE... "TROPPA SPAZZATURA"!
4. SPENDIAMO SI’, MA CON MOLTA OCULATEZZA!
5. E POI… RICHIEDIAMO "SEMPRE" LA RICEVUTA FISCALE …LO SCONTRINO!


>>>> SOSTIENI ANCHE TU LA NOSTRA BATTAGLIA SU : http://statali.blogspot.com

http://statali.blogspot.com ha detto...

MA COME VOTERANNO I LAVORATORI?

Il Sole 24 ore ha pubblicato un sondaggio sulle intenzioni di voto dei lavoratori dipendenti italiani, sia pubblici che privati.
Dalla rilevazione emerge che fra i dipendenti pubblici ottiene molti più consensi il Partito democratico, mentre fra quelli privati vince di poco il Popolo delle libertà.
La differenza è dovuta soprattutto alla scarsa popolarità di cui gode il partito di Berlusconi nel mondo pubblico.
La somma di Pd e Italia dei Valori ottiene più o meno la stessa percentuale di voti in entrambi i settori (40,5% nel pubblico contro il 39,5% nel privato).
Invece l'alleanza berlusconiana è forte fra impiegati e operai delle aziende (41,8%), ma è debolissima nelle amministrazioni statali e locali (34,1%).
Il fenomeno riguarda sia il Pdl (5% di voti in meno nel pubblico rispetto al privato)
sia la Lega (-2,5%).
I voti che Berlusconi perde fra i pubblici si ridistribuiscono fra gli altri partiti: la Sinistra arcobaleno prende il 9,5% (mentre fra i privati si ferma al 7,5%).
Questo sondaggio non fa che confermare altre precedenti rilevazioni dello stesso tipo. Già nel 2006 diverse ricerche avevano rilevato la preferenza di statali e affini per il centrosinistra.

Insomma, volendo semplificare, ma semplificare parecchio, si potrebbe giungere alla rozza conclusione che lo statale è di sinistra.


Che dire? Soltanto una cosa!
Che questa volta, andare a votare, sarà a dir poco... imbarazzante!
Se non altro perchè... LI ABBIAMO GIA' PROVATI TUTTI!
D’altra parte - in un parlamento dove si apprestano a "RI"petere il loro ingresso Imprenditori, Economisti, Magistrati, Prefetti, Giornalisti, Avvocati, Medici, Ingegneri e... Veline - è davvero difficile per un... "LAVORATORE-DIPENDENTE E SENZA CASTA" affidare il proprio voto ed il futuro della propria... "busta paga" a chi, invece, una sua bella e ricca “casta” già ce l'ha a rappresentarlo!

E’ difficile, davvero molto, ma molto difficile per un DIPENDENTE decidere di far... DIPENDERE le proprie sorti da un voto consegnato ad una di queste “caste”!

SOSTIENI ANCHE TU LA NOSTRA BATTAGLIA SU : http://statali.blogspot.com

Martina ha detto...

fossero solo gli Statali ad avere gli stipendi bassi. Io lavoro nel settore privato e oltre al fatto che le aziende chiudono e riducono il personale con molta più facilità di quelle statali, più vado avanti con la carriera (si fa per dire) e..meno guadagno...mah.

Credo che sia un problema di scarsità di management, in Italia, le aziende sono gestite non dai più bravi in quel mestiere, ma dai più..agganciati.Le aziende si 'spremono', non si fanno le scelte aziendali per il bene della società ma per il proprio.
Quindi le aziende perdono efficienza, ci sono meno soldi da distribuire (o se ne tengono piu' in tasca i proprietari o gli azionisti, mah).
Oltre chiaramente a tutte le tasse che paghiamo sui salari visto che molti soldi finiscono sprecati da una gestione scriteriata della cosa pubblica.

Se tutti fossimo più onesti in Italia, staremmo tutti meglio e invece questo è quello che succede a un popolo composto per la gran parte di furbi (e se lo beccano anche i non furbi, purtroppo).

Mario Sabatino ha detto...

Saranno solo sondaggi ma il rscontro che abbiamo ricevuto in piazza sabato scorso per la raccolta firme è stato grande ! 2400 firme in un solo giorno, raccolte da persone alla prima esperienza elettorale.
Quello che stiamo facendo ha del miracoloso. Ognuno mette a disposizione le proprie competenze ed energie. C'è vera e sana passione politica in questa Lista Civica.