giovedì 20 marzo 2008

Orari dei varchi illeggibili se non nei pannelli luminosi


Ricevo e pubblico:

"Salve,

le multe per varchi ZTL a Roma sono una piaga: io abito fuori Roma e non conosco gli orari delle ZTL come probabilmente fanno i romani, ma mi aspetterei che se un varco è attivo questo fosse chiaramente segnalato e non che io debba leggere i codicilli e simboli criptici che ci sono sul cartello 2 metri a lato del varco. Qualche giorno fa mi è arrivata, per esempio, una multa per aver passato il varco di Via Petroselli all'1.40 di notte. Il centro era abbastanza vuoto rispetto al giorno e mi aspettavo che i varchi a quell'ora fossero spenti. Mi hanno poi detto che a fianco dei varchi ci sono dei cartelli, ma il mio di certo non era nè illuminato nè leggibile ad occhio nudo mentre si guida, anche rallentando, per cui non l'ho proprio notato.
Adesso devo pagare circa 80 euro e per non perdere una giornata di lavoro e soldi dall'avvocato chiaramente non mi metterò a fare ricorso. E' giusto però che il Comune di Roma batta cassa in questo modo da chi vive fuori Roma?
Se avessi saputo che il varco era attivo non sarei MAI passato.
Grazie. Saluti,
Mattia."

Concordo e spero che al piu' presto tutti i varchi vengano dotati dei pannelli a led luminosi.
Non ho idea se si possa fare ricorso perchè il cartello è scritto piccolo..

9 commenti:

Anonimo ha detto...

"Concordo e spero che al piu' presto tutti i varchi vengano dotati dei pannelli a led luminosi."

Eh no eh! candidata Battistich, La invito a rettificare, + o - accusì:

" Spero che al più presto la ZTL, allargata almeno fino alle Mura Aureliane, per il decoro e la vivibilità ( e il reddito) del Centro Storico più bello e fragile del Mondo, valga 24 ore senza bisogno di pannelli e furbate aggiraregole come addirittura migliaia di vergognosi permessi disabili falsi"

AVe caiofabricius VALE

Martina Battistich ha detto...

se i taxi non costassero uno sproposito, se i bus collegassero velocemente tutta Roma se non esistesse il trasporto privato (auto) se la metropolitana avesse una capillarità come a Parigi, ok. Torniamo pure al calesse, bici, riscio' (+ mezzi pubblici) altrimenti la ztl tutto il giorno e le notti dei festivi mi sembra basti

semmai mi vorrai dire che TROPPA GENTE ha il permesso ZTL!

Anonimo ha detto...

L'accostamento della moderna, funzionale europea BICI al calesse e ai risciò mi è un pò dispiaciuta, ma soffro da anni e continuerò a soffrire, tra cent'anni FORSE tutti avranno capito che se sò persi e io da lassù dirò un pò antipaticamente : e vve l'avevo detto, no!
AVe caiofabricius VALE

Martina Battistich ha detto...

era una battuta, non ti offendere :-)
Ho detto calesse perchp mi ricordavo di questo:http://www.youtube.com/watch?v=ff9PRieagxs

Ciao :-)

motondoso ha detto...

Io non capisco come mai sui costosissimi pannelli a LED siano scritte delle frasi così incomprensibili. Uno arriva e legge "VARCO ATTIVO": bene, posso passare. No, un momento: vuol dire che è attivo il divieto?
Insomma, mi sembra un modo per fare confusione. Cosa costava scrivere "ACCESSO LIBERO" oppure "FINO ALLE 20 SOLO AUTORIZZATI"?

Martina Battistich ha detto...

concordo in pieno e ci avevo pnsato anche io, non si capisce subito cosa voglia dire varco attivo, secondo me la spiegazione potrebbe stare nel fatto che il led non ha abbastanza spazio per scrivere frasi piu' lunghe, tipo 'solo residenti'. Infatti se osservi il led, sembra ci sia solo lo spazio per scrivere al massimo 6 lettere per riga. Certo sarebbe un led molto limitante, potevano sceglierne uno migliore, forse.
Pero' di questa spiegazione che mi ero data da sola chiaramente non ho mai avuto conferma. Bisognerebbe chiedere all'Atac che gestisce i varchi.

Anonimo ha detto...

Potevi entrare contromano, costa solo 36 euro (se ti beccano, alquanto improbabile) e zero punti sottratti. Leggiti quel vecchio post di Martina a riguardo...W l'Italia!

Dadi ha detto...

Non potrei essere più d'accordo. Anche perché non è vero che noi romani sappiamo sempre quando poter entrare, anche perché la variabile è sempre nell'aria :(

Anonimo ha detto...

mi sono beccato 3 multe con lo ztl di roma
insomma io intendo varco attivo che puoi passare e varco non attivo che non puoi passare
certo e che l' hanno studiata bene per mettere in dubbio i turisti come me che sono andati a visitare roma.
mi domando se sta gente che li gestisce ha quel minimo di senso civico da dire le cose chiaramente oppure ridere perche' ci fregano.
non ci vuole molto a scrivere sul display -att.ne ztl attiva. oppure -via libera-. avrei capito subito come comportarmi