sabato 20 ottobre 2007

Via Tuscolana come Sunset Boulevard?

E' una vera mania quella che ha preso in questo periodo i nostri amministratori, si', perche', oltre alla costosa Festa del Cinema, che si sta svolgendo in questi giorni a Roma, la citta' svela ogni giorno sempre di piu' come la passione per il grande schermo abbia ormai travolto oltre al Sindaco Veltroni, anche altri suoi colleghi.
Lungo Via Tuscolana, tra la fermata della Metropolitana Giulio Agricola e Largo Appio Claudio, per esempio, accanto alle panchine a forma di pellicola cinematografica che erano gia' state installate in passato, sui marciapiedi sono comparse delle approssimative imitazioni delle famose stelle di Sunset Boulevard. Lunghe parti di marciapiedi sono state rifatte semplicemente per inserire queste inutili decorazioni.
Quanti soldi dei cittadini saranno stati spesi in questo modo, mentre invece potevano essere destinati a rendere quelle strade, invase da tanta cartaccia e sporcizia varia, un po' piu' decorose. Che senso ha avere messo queste stelle per terra quando intorno non c'e' certamente la pulizia ed il decoro di Rodeo Drive ma un quartiere che di tante cose avrebbe avuto bisogno, fuorche' di inutili decorazioni, per giunta neanche alla stregua di quelle americane che hanno tentato invano di imitare!

Scrivete al Presidente del X Municipio, Sandro Medici, esprimendo il vostro parere sulle nuove "stelle da marciapiede", sperando che in futuro i soldi dei cittadini vengano spesi con maggiore oculatezza.

15 commenti:

pampero ha detto...

Le stelle tipo "Sunset Boulevard" son lì almeno dal agosto 2005 (link ad un mio post in tempi non sospetti).

Il tuo contributo sarebbe stato interessante se prima di pensare a lamnetarti ti fossi informata su QUANDO è stato fatto, QUANTO sono costate le stelline e CHI le abbia pagate.

Ma si sa, basta lamentarsi che uno che ti dice brava Martina lo si trova sempre.

Martina ha detto...

Caro Pampero,

forse le stelle sono state progettate nel 2005 ma e' solo adesso che hanno visto la luce, infatti io passo su quel marciapiede una volta a settimana dal dicembre 2004 ed e' solo da un paio di settimane che le transenne/reti che sono state posizionate solo negli ultimi mesi, sono state tolte (e non tutte, come vedi dalla seconda fotografia che ho inserito nel post) ed hanno mostrato questi nuovi marciapiedi completi di stelle..

quanto sono costate e chi le ha pagate non lo so (io do' degli spunti, non faccio l'investigatrice..), se lo sai tu scrivilo qui che qualunque informazione e' sempre ben gradita. Grazie della visita.
Ciao.

kenpachi1 ha detto...

Continua la politica del panem et circensem, ninete di nuovo, purtroppo. Ma Veltroni quando pensa di dimettersi da Sindaco della Città della Festa del Cinema?

pampero ha detto...

Un paio di settimane? E questa da dove spunta? Scattata 8 ottobre 2006, pubblicata il 31 ottobre 2006. Un anno fa, carta canta. Quelle che hai visto te saranno nuove.

Non so chi le abbia pagate, ma io non ho pubblicato una notizia (sbagliata o quantomeno incompleta) su un blog per lanciare la pietra e poi nascondere la mano :)

Dadi ha detto...

Che sia di 2 settimane o di 2 anni, la questione manifestata da Martina non cambia. Anche Pampero sul suo messaggio 'in tempi non sospetti' afferma che sono "'na burinata", aggiungendo io senza senso!
La funzione dei blog non è quella di fare giornalismo ma di manifestare 'proprie' gioie e dolori e sentimenti.
Ammesso e non concesso che Pampero abbia ragione, perché Martina, che avrebbe saputo della cosa solo ora non dovrebbe manifestare il suo disagio verso un'iniziativa assulutamente infima e insulsa, OGGI?
Io non ne sapevo nulla, per esempio.
Anche perchè in finale non ci è stato detto quanto siano costate e chi le ha pagate.
Se poi questa è stata la risposta dell'ATTUALE sindaco di Roma a trasformare v. Tuscolana quale la "strada del cinema"... desolazione!

Martina ha detto...

Pampero,

grazie della ulteriore fotografia, ma ti posso assicurare che se prendi la metro A, esci alla fermata Giulio Agricola, fai 80 metri verso gli studi di Cinecitta' sul marciapiede di destra, vedrai che i lavori per la sistemazione del marciapiede sono tuttora in corso. Le stelle le stanno ancora posizionando. Se riesco faro' altre foto e te lo faccio vedere meglio, dato che non mi credi. Almeno su questo tratto di strada (fino a Largo Appio Claudio) i lavori non sono iniziati nel 2006, ma poco tempo fa e adesso, da qualche settimana, si vedono le prime stelle fuoriuscire dalle transenne, circondate da del marmetto chiaro posto a mo' di pellicola cinematografica- vedi foto numero 2 nel post sopra.
Come potrai notare poi la tua foto e la mia ritraggono delle stelle completamente diverse (anche la grana dell'asfalto e' differente), la scritta e' diversa: nella mia stella e' composta da caratteri maiuscoli, nella tua da caratteri minuscoli, la stella che ho fotografato e' per meta' ancora sporca di cemento a riprova che i lavori su quel parciapiede ancora non sono terminati.
Forse tu hai scritto relativamente ad un altro tratto di strada che io non ho mai visto. Mi spiace, io ho visto questo, in costruzione e mi e' venuta voglia di esprimere un mio pensiero. Scusami se sono in ritardo, ma il pensiero credo si possa sempre esprimere, no? Vale lo stesso..credo.

Sulla notizia incompleta confermo cio' che scrive Dadi: questa non e' una testata giornalistica, io scrivo dei pensieri che si basano su quello che posso osservare in qualita' di cittadina comune. Come fanno altri.
Poi scusa dov'e' che avrei sbagliato? Queste stelle e marciapiedi simil-americani sono stati pagati o no con i soldi dei romani? Non credo proprio che lavori come questi vengano finanziati coi soldi personali di Veltroni, non c'e' scritto sulle stelle o sul marciapiedi che i lavori sono finanziati da alcuno sponsor.

Pensa che sull'autostrada Los Angeles - San Diego, la pulizia dei margini della strada e' sponsorizzata da aziende e multinazionali varie (e ci sono infatti dei cartelli che lo indicano), qui non solo non si puliscono le strade ma si sprecano i soldi in "abbellimenti" inutili (che saranno a breve coperti di cartacce)..pensa a quanti anni luce stiamo, come senso civico!

L.T. ha detto...

Pampero ha torto. Questi lavori sono nuovi, li ho visti di persona a Giulio Agricola. Il cemento è fresco e deborda, si vede chiaramente che si tratta di listelli mal squadrati, fatti in fretta (forse il cantiere smontato in tempo per la festa del cinema). Brava Miglioraroma!

Martina ha detto...

mi sono dimenticata una cosa: sapete come funziona a Sunset Boulevard? Sei attore/cantante/musicista famoso, ecc? Ti viene proposta la stella sul marciapiede di Sunset Boulevard, se la vuoi devi pagare 35.000 Dollari* e voila'! hai la tua stellona..
(*almeno questo era il prezzo quando me l'hanno raccontato a L.A. vari anni fa)

qui invece (vista anche la scarsa qualita' delle stelle stesse..e del marciapiede in cui sono incassate) non credo ne' che valgano 35.000 dollari, ne' soprattutto che i personaggi famosi in questione paghino un soldo per vedersi attribuire le stelle.

Mi sa che gli americani sanno far quadrare meglio i conti dei romani..

Martina ha detto...

grazie L.T. ma il cantiere non e' affatto smontato del tutto, ci sono ancora varie transenne e reticolati..

Constantine ha detto...

E' possibile che alcune stellette siano state messe 2 anni fa e altre solo 2 settimane fa.
Ho risolto il giallo? :D
Ho vinto qualcheccosa? :D

Sandro ha detto...

Confermo quanto affermato da constantine, si tratta di lavori effettuati a distanza di qualche anno: la prima parte ha riguardato le installazioni dell'arredo verticale (panchine e pannelli esplicativi) nell'intero tratto Giulio Agricola - Metro Subaugusta e pavimentazione stile Sunset Boulevard tra Subaugusta e Largo Appio Claudio; la seconda parte (con lavori in corso) riguarda la restante porzione di marciapiede tra largo Appio Claudio e Giulio Agricola. Non so constantine cosa abbia vinto, proporrei pampero per il premio simpatia... perchè usare un tono così stizzito? In mancanza di indicazioni circa sponsor, mi sembra logico pensare che l'onere sia a carico della collettività. Un cartello (se non erro, obbligatorio per legge) dovrebbe esser presente in ogni cantiere (con indicato committente, ditta incaricata, responsabile, direttore dei lavori, data inizio e data presunta di fine lavori, ecc.). Penso che l'impatto estetico dell'opera sia puramente soggettivo, nel senso che a commercianti entusiasti si affiancano cittadini perplessi e cittadini che guardano l'opera come l'ennesimo spreco di denaro pubblico o privato che sia (lo spazio, in ogni caso è pubblico), e cittadini entusiasti. Resta certo che un cartello esplicativo con indicato chi ha pagato (e quindi chi dobbiamo ringraziare o denigrare) non avrebbe guastato. Tantomeno indicazioni riguardo i film dal quale sono state tratte le foto... vedi Giulietta Masina davanti la chiesa di Don Bosco in costruzione e ti chiedi: Da quale film è tratta la scena? Stesso dicasi per Totò, intento al tiro della fune con i palazzi del quartiere sullo sfondo. Io aspetto pazientemente l'elenco dei film girati nel quartiere, un tabellone esplicativo di cui sopra, ecc. naturalmente non seduto sulla panchina, vista la pessima qualità dell'aria che si respira nel quartiere costantemente sotto assedio da parte del traffico automobilistico ed aereo (siamo sotto la rotta di atterraggio dell'aeroporto di Ciampino che ha visto un incremento inverosimile del numero di voli ed un peggioramento inimmaginabile della qualità dell'aria).
P.S. Per i più curiosi, la foto di Giulietta Masina è tratta dal film "Le notti di Cabiria", quella di Totò dal film "Arrangiatevi".

Dadi ha detto...

Vedrai che si troverà il modo di rientrare dei soldi.
Già vedo lo spot con la madrina della festa del cinema che, con una stella di marmo (ma in realtà sarà polistirolo colorato), griderà: "Accattatevillo".

marcello ha detto...

vorrei entrare anche io nella polemica delle stellette...a dire il vero a me sembra un pò sterile...in fondo chi se ne frega quando le hanno messe no?...voglio dire qui si parla di degrado di un quartiere e di una città intera se vogliamo:....allora IL DEGRADO DI UNA CITTA' SI MISURA IN BASE AI SERVIZI CHE LE AMMINISTRAZIONI METTONO A DISPOSIZIONE DEI SINGOLI CITTADINI!!!....IL RESTO E' SOLO CACCA!!!!!....
e visto e considerato che le stelle non portano alcun beneficio ad alcun cittadino le conseguenze mi sembrano scontate....
je le farei vede io le stelle ai nostri amministratori...

Martina ha detto...

Ragazzi, vedo che la discussione sulle stellette vi è piaciuta :-)..bene.

Marcello, grazie della visita e del commento..come proprietaria del Blog (si dice così?)non posso usare i tuoi stessi termini, pero' il tuo commento mi ha fatto sorridere e chiaramente lo condivido nella sostanza. Grazie per la spontaneità.

Ricordatevi di mandare anche una mail al Presidente del V Municipio con i vostri commenti, pero'!! :->

Martina ha detto...

sto per pubblicare qualcos'altro su queste stellacce..