giovedì 4 ottobre 2007

All'AMA i nuovi poteri di sanzione, ma..ancora poche risorse!


Un gentile lettore di questo Blog mi segnala un articolo uscito oggi sul quotidiano gratuito City:
"Dalla prossima settimana sarà in azione la squadra anti-rifiuti: 30 agenti dell'Ama multeranno i cittadini che sporcano la città, con verbali dai 50 ai 300 euro."

Voglio vedere come in sole 30 persone riusciranno a controllare circa tre milioni di persone, 20 Municipi..significa 1 persona e mezzo per Municipio! infattibile!!

e ancora:
"I verbali saranno consegnati seduta stante a chi getta cartacce in strada, chi non raccoglie i bisogni dei propri cani, chi getta rifiuti ingombranti nelle strade invece di usufruire delle discariche, chi parcheggia l'auto di fronte ai cassonetti. Ma saranno multati anche quelli che gettano i rifiuti in maniera indifferenziata, ad esempio buttando una bottiglia di plastica nel cassonetto della carta."

Lo devo vedere per crederci, in 30 insegneranno a 3 milioni di Romani come gettare la spazzatura?? Poi bisogna vedere se i cittadini multati non faranno ricorso, perchè se i bidoni della differenziata non ci sono -come spesso accade a Roma- dove la butto la mia bottiglia di plastica?

E persino chi partecipa alla raccolta porta a porta ma si dimentica sistematicamente di lasciare il sacchetto all'orario prestabilito.

E qual'è l'orario prestabilito?? Nel mio condominio l'AMA ha attaccato un foglio (che credo sia lo stesso per tutto il I° Municipio) che dice gli orari in cui i suoi addetti passano a ritirare i rifiuti, ma NON quando bisogna lasciare i sacchi fuori dalla porta! Il cittadino intelligente dovrebbe presumere che sono gli stessi, ma non è scritto, per cui..ognuno li lascia quando capita! Né ha precisato nel suo foglio le sanzioni per chi non rispetta l'orario né chi le deve elevare, pertanto come avviso è nullo (precetto e pena vanno sempre scritti insieme), oltre che inaccurato! Senza contare che tutti gli ambulanti che non so neanche se sanno leggere l'italiano e che lasciano ogni giorno sacchi di rifiuti in giro, a quelli come si fa la comunicazione? Andrebbe studiata e fatta per strada in varie lingue, magari..

"Inizialmente gli agenti colpiranno soprattutto i recidivi, e non i cittadini che occasionalmente hanno dei comportamenti scorretti'',

Inaudito: come fanno a distinuere i due 'gruppi'? Poi io penso che chi ha un atteggiamento scorretto una volta è probabile che lo ripeta e comunque chi sbaglia deve pagare, come in auto, se io passo con il rosso, scusate, non mi arriva forse la multa a casa se un vigile mi vede? ma certo, anche se l'ho fatto solo una volta nella vita? ma certo! E allora..perchè per i rifiuti dovrebbe essere diverso? Bisognerebbe partire con rigore e durezza se si vuole educare i cittadini ad un maggior rispetto della città.

"precisa l'Ama, che ha già realizzato una mappa della capitale con le aree a rischio, segnalate dagli operatori ecologici che agiscono sul campo. E i turisti? "Non sono loro il problema - assicura l'azienda che si occupa della raccolta dei rifiuti - Sono molto più civili dei romani: basti guardare le file ai Musei Vaticani per capirlo''. "....I primi 30, appena sfornati dalla scuola di formazione, entreranno in azione la prossima settimana: ma entro un anno si dovrebbe arrivare a 200-250."

Ma anche 250 in 20 Municipi fanno circa 12 a Municipio. ...TROPPO POCHI !!

8 commenti:

Anonimo ha detto...

>entro un anno si dovrebbe arrivare a >200-250."
>Ma anche 250 in 20 Municipi fanno >circa 12 a Municipio. ...TROPPO >POCHI !!

Lasciamoli provare vediamo se funziona e soprattutto se faranno le multe e quante ne faranno, se saranno capaci e come saranno accettati dai nostri "civili" concittadini.
Fanne bene ad iniziare per gradi perche' se le cose non vanno... allora 12 saranno pure troppi figuriamoci 150...
ZonaLais

Costantino ha detto...

E' anche vero che i ragazzotti dell'AMA non lavorano come dovrebbero.

Volevo raccontarvi una cosa. Pochi giorni fa sono passato per Via della Lungaretta, c'era una camionetta che procedeva al rallentatore. Uno dei due occupanti lìha fermata in mezzo alla strada (Via della Lungaretta) è entrato in un bar e si è preso una redbull (o era una birra, cmq una lattina). Finita quella ha ripreso il lavoro, con molta, molta calma.
Sono passato per il tratto di strada da cui era venuta la camionetta e ho notato che si era dimenticata di raccogliere un intero cumulo di immondizia. E nache il resto del lavoro faceva schifo, aveva pulito malissimo.
Questa storia te la possono confermare anche i restanti 7 membri del romacena di SSC. L'abbiamo vista con i nostri occhi.

Aggiungo: non è la prima volta che assisto a queste scene. Spesso l'AMA passa e non raccoglie NULLA.

Si potrebbe iniziare a filmarli e a diffondere i video su youtube e sui nostri blog, dopo aver opportunamente provveduto a mascherare volti e targhe (il rispetto della privacy è sacro).
Famola 'sta cosa, io me sò rotto de assiste a certe scene.

claudio ha detto...

Bene (si fa per dire)ora avremo una figura in più che si aggiunge non già ai Vigili Urbani ed alle Forze dell’Ordine quanto agli ausiliari del traffico della STA ed ai conduttori di autobus (già abilitati da tempo ad elevare contravvenzioni) per arricchire il corpo dei controllori dei cittadini. L’iniziativa potrebbe anche essere lodevole nelle intenzioni per quanto appaia velleitaria perchè chi abbandona nella strada i rifiuti o chi non raccoglie le deiezioni canine spesso lo fa col favore delle tenebre, quando né un passante né tantomeno un operatore ecologico possa coglierlo sul fatto...Forse sarebbe meglio che l’AMA si concentri più sul pulire che sul punire...
l'ho scritto (e lo ribadisco)nel mio articolo del 6 maggio : http://www.vignaclarablog.it/ama-pulire-o-punire/

Anonimo ha detto...

xCostantino
>Si potrebbe iniziare a filmarli e a >diffondere i video su youtube e sui >nostri blog

Perche' invece non invii i video al Comune, all'AMA e magari a Polizia e Carabinieri o piu' "semplicemente" fai un esposto.

Costantino ha detto...

@ anonimo:

A me non interessa colpire il singolo, ma l'intero sistema che non funziona. Non voglio accanirmi contro una persona, il malcapitato di turno, abituato a cazzegiare perchè tutti cazzeggiano, che casualmente (che sfiga!) viene ripreso da me. Così l'AMA potrà dire che il problema è stato risolto...licenziando il ragazzo.

Comitato ha detto...

L'AMA afferma molte cose, ma il processo di miglioramento del servizio è ancora lungo
Certo non metto in dubbio che stiano facendo del loro meglio ...
Noi del Comitato di Quartiere Sisto IV stiamo effettuando un controllo capillare nel nostro territorio dando il nostro contributo
in un processo, non sempre bilaterale, teso a cercare di migliorare la situazione
A questo proposito abbiamo inserito nel nostro sito alcuni link utili.

MONITORAGGIO EFFICIENZA AMA
Contribuisci alla verifica del servizio offerto scaricando il Modulo:
SCHEDA MONITORAGGIO AMA
compilandolo con le tue segnalazioni al
numero verde AMA 800.867.035
e consegnandolo ai componenti del Comitato Sisto IV previa chiamata ai cellulari inseriti nell'intestazione della scheda
I dati riepilogati costituiranno la base per i nostri sottoelencati reclami periodici
FOCUS:

* Segnala la presenza di cassonetti danneggiati
* Segnala se la frequenza dello spazzamento della tua strada si discosta da quella stabilita dal Contratto di Servizio AMA/Comune di Roma
o Elenco strade Municipio 18
o Cerca l'elenco strade del tuo Municipio


Spero possa essere utile
Avrei piacere di sapere la situazione AMA anche in altri Municipi periferici o semi-periferici
Grazie
Saluti

http://utenti.lycos.it/comitatosistoquarto/

Anonimo ha detto...

Interrogazione all'AMA: è normale secondo voi che il POLICLINICO DI JEGRO di Roma, scarichi grossi sacchi neri contenenti????, nei cassonetti di via dei Buonvisi 61/l, dalla mattina alla sera, riempendo i cassonetti di ogni colore. Impedendo ai vari condomini adiacenti, di poter usufruire degli stessi.

Martina ha detto...

non è normale, credo, ovvero andrebbe verificato con l'Ama. Puo inviare una segnalazione a info@amaroma.it
grazie