mercoledì 26 settembre 2007

Ma quale Festa?

Oggi su RomaONE.it si legge che Il Campidoglio metterà a disposizione della Festa del Cinema, mediante una variazione di bilancio, 1,5 milioni di euro. La destra ha fatto opposizione, mentre il capogruppo dell'Ulivo Pino Battaglia ha replicato: ''Il voto contrario del centrodestra mostra una volta di più tutta la distanza fra questa opposizione e i sentimenti della città, una totale incapacità di andare oltre gli schematismi politici e guardare quali siano le scelte migliori da fare per i cittadini. I grandi eventi culturali come la Festa del Cinema non sono solo un occasione di crescita economica, ma un servizio pubblico reso a tutti i cittadini''.

Ma quale servizio pubblico?? Stiamo affogando tra rom, abusivi e rifiuti, circondati dal degrado e soffocati dallo smog ogni giorno. Credo che i sentimenti della città non siano quelli di poter vantare di ospitare una festicciola del Cinema, imitazione mal riuscita di altre più autorevoli come quella di Cannes o di Venezia, ma che sia desiderio e diritto di tutti i romani che i soldi vadano prima spesi per raggiungere un livello di vita quotidiana civile e dignitoso e che, solo in seguito, i fondi che avanzano - se avanzano- vadano destinati ad attività di questo tipo o alle Notti bianche!

Non è solo MiglioraRoma a pensarla in questo modo, ma anche tanti romani che si esprimono in altri blog, cito uno per tutti: Degradodiroma, che nell'articolo CSI- Celosai Veltrò? racconta in modo colorito come la pensano veramente i cittadini romani.

Vi invito a scrivere a Pino Battaglia e ad esprimere il vostro disappunto per come vengono gestiti i nostri soldi, oltre che a boicottare questo genere di manifestazioni!

ADERISCI ALLA CAMPAGNA "NO ALLA SOVVENZIONE COMUNALE DELLA PROSSIMA EDIZIONE DELLA FESTA DEL CINEMA" e Manda un FAX al Sindaco o firma la nostra petizione:

25 commenti:

L.T. ha detto...

Per capire perchè si preferisce buttare soldi al vento con questa propaganda culturale di basso livello invece di investire per migliorare la città occorre porsi la domanda: facendo quale cosa i politici ci guadagnano di più? Applicando la regola del magna-magna, il festival del cinema è un'occasione ghiotta per soddisfare molti. Che gli frega a loro dei ROM che rubano ai vecchietti in metropolitana? Loro hanno l'auto blu, il trenaccio zozzo sotterraneo non lo prendono di certo.

Vittorio ha detto...

La festa del cinema è un evento ambizioso, ma importante, perché si tratta di un festival della cultura. E la cultura, anche se strombazzata, mal gestita, umiliata, deve sempre essere sostenuta. Non credo, comunque, che questo sia il caso della festa di Roma, ancora in crescita, sicuramente piena di erorri, ma anche di buona volontà. Il contrappore un investimento in cultura con i problemi della criminalità urbana e dei rom è semplicemente idiota. Come a dire, non andare al cinema perché al supermarket ti rubano sul resto. Il problema dei rom non ha una soluzione economica, ma innanzitutto politica e normativa. Se non cambiano le norme e la volontà politica di cnsiderare prioritaria la sicurezza del "cittadino medio", non si arriva da nessuna parte. Nessuno ricorda la polemica contro Amato che aveva osato proporre di combattere la microriminalità urbana a Milano? Per una certa parte della sinistra attaccata alle vecchie ideologie, perseguire chi ruba significa difendere gli interessi borghesi di chi le cose ce le ha. Perché ai poveri non possono rubare nulla. Se rimangono in piedi ed attive queste idee, pensare che attaccare la festa del cinema possa cambiarle è semplicemente folle. E chi ha queste idee dovrebbe seriamente considerare di scoprire da quale parte danneggiata del suo cervello arrivano queste idee.

Martina ha detto...

Vittorio,

Non sono daccordo: i fondi a disposizione sono quelli, se si spendono in feste e notti bianche vuol dire che ce ne saranno meno da investire in altri servizi.
E di ben altri servizi ha bisogno Roma per potersi dire al passo con le altre capitali Europee!

Martina ha detto...

ps. forse la sinistra al governo non si è accorta che la sinistra che li vota sta diventando di destra a forza di vivere nel degrado e nell'illegalità!

L.T. ha detto...

Il nostro "Vittorio" lavora ovviamente per l'organizzazione del festival, altrimenti non avrebbe perso tanto del suo tempo per ergersi a difensore di un tanto ovvio esempio di propaganda politica. A così brvee distanza dal ben più noto Venezia, il festival di Roma è solo un mal riuscito esempio di simulazione. Povero Vittorio che crede ancora ci sia una volontà politico-normativa alla soluzione del problema dei ROM.

kenpachi1 ha detto...

ps. forse la sinistra al governo non si è accorta che la sinistra che li vota sta diventando di destra a forza di vivere nel degrado e nell'illegalità!

mai parole furono più vere.

Siamo Circondati ha detto...

Mediauolter colpisce ancora !
ecchejefrega a uolter il mediatico se siamo sommersi dalla spazzatura e dalle feci dei cani... tanto sotto casa sua è tutto pulito !... così come è tutto pulito dove va a farsi bello.

Lo sapevate che quando mediauolter doveva andare a testaccio, la sera prima ha tirato a lucido il quartiere ?... e dopo ? tutto come prima !!!

Non lo sapevate ? Sapevatelo... con rieducational channel !

Martina ha detto...

se ancora esiste un significato alle parole "destra" e "sinistra" perchè con quello che ormai abbiamo sperimentato, è evidente che per l'80% questi termini siano pura strategia di marketing per farsi votare appunto da chi crede ancora di essere di "destra" o di "sinistra" più o meno come si è (o si tifa) per una squadra di calcio o per un altra, mentre invece la realtà è che chi fa politica in genere lo fa purtroppo per meri e gretti interessi personali.

Martina ha detto...

circondati, che tristezza..
ma è nello spirito dell'Italiano medio..appena si ha un po' di potere ci si monta subito la testa..guardate negli uffici, i capetti, i piccoli boss..camminano a un metro da terra..spadroneggiano..

e anche i più..ognuno attaccato come una cozza anche ai più piccoli privilegi di "status" che li differenzino dagli altri

perchè non si ha la testa o la personalità che differenzi, perchè ci si sente bene solo se si puo' mostrare di avere l'autista, di possedere i macchinoni, di farsi chiamare Dottore o Avvocato, Ingegnere..Onorevole!!

Perchè è sempre la forma e mai la sostanza quella a cui si pensa..

che tristezza (scusate lo sfogo)

L.T. ha detto...

E perchè, i marciapiedi a forma di pellicola cinematografica sulla Tuscolana dove li mettete? A spese dei cittadini stanno sfondando i marciapiedi della città per farsi pubblicità. Pubblicità gratuita per il nuovo partito democratico.

costantino ha detto...

Non sono d'accordo. La Festa del Cinema è una manifestazione che comporta spese ma che è quasi totalmente finanziata dagli sponsor, una manifestazione che porta vantaggi all'economia della città (dopotutto l'industria cinematografica italiana è a Roma), e alla sua immagine.

pensieroincerto ha detto...

La festa del cinema non è affatto "quasi totalmente" finanziata dagli sponsor, caro Costantino .....
Di quella 2006 NON esiste un rendiconto ufficiale, ette credo, vorrei vedé che buco hanno fatto, quindi il bilancio è ben nascosto in qualche cassetto .....
E comunque chissenefrega della festa del cinema, ma chissenefrega proprio, ribadisco, di queste manifestazioni per i soliti noti (vedasi i cafonal di dagospia), altro che cultura, non scherziamo !
Se penso che il nostro "caro" sindaco ha dichiarato (testuale) "nel 2011 lascerò una città trasformata, con 25 fermate di metro in più (quali non si sa, le avrà sognate, e non venitemi a parlare della linea C, quella la finiranno nel 2031, se va bene !!) e (reggetevi forte) con la linea D interamente progettata"
Sì, avete letto bene, "lui" è contento di lasciare un progetto, non qualcosa di fatto.
A pensarci mi viene da piangere .....

marcello ha detto...

X pensieroincerto:...il "vostro sindaco" (io non abito a roma) è contento di lasciare progetti perchè le elezioni si vincono con i progetti e mai con cose realizzate datochè se realizzi sei attaccabile per ciò che hai realizzato(scusate la ripetizione)....
X VITTORIO: in merito alla festa del cinema sono pienamente d'accordo sulla sua totale inutilità e contrapporre (CARO VITTORIO) la festa del cinema con la microcriminalità è più che lecito perchè i fondi sono PUBBLICI!!!! IL PROBLEMA DEI ROM HA SOLUZIONE ECONOMICA!!! se non mi credi vatti a fare un giro a Salone invece di pensare a ciò che tu chiami cultura e io chiamo spot elettorale....perchè invitare "LEO" DI CAPRIO non è cultura...sventolare i fasti di Roma grazie alla giunta Veltroni non è cuiltura...
la cultura è LIBERA ED INDIPENDENTE da ogni gioco politico...ma questo voi veltroniani avete tanta difficoltà a capirlo
Marcello

Martina ha detto...

ehi non tutti i veltroniani..Marcello, io Veltroni l'ho votato (non c'era scelta: o lui o un Alemanno che si presenta in giunta con la scorta armata!) ma su molte cose -la maggior parte- lo critico, come vedi.

Non sopporto questo narcisismo e autoelogiazione dei nostri amministratori che partecipano a eventi mondani, organizzano festone e per i quali va sempre tutto bene -(finchè loro sono seduti sulle loro poltrone, chiaro che per loro va bene!)

Nessuno che dicesse mai: ragazzi qua è un casino! faccio del mio meglio ma vado a letto ogni sera preoccupato perchè non riesco a fare di piu'!!
-

per il resto concordo con te..ma di dove sei?

costantino ha detto...

ho votato veltroni, ad oggi lo rivoterei, l'unica cosa che contesto a lui è il degrado. purtroppo dal'altra parte alemanno e fini dicono che il problema di roma è il...traffico. al peggio non c'è mai fine.

Costantino ha detto...

pensieroincerto, Roma non ha avuto 1 euro dallo stato per la festa del cinema, io ricordo bene che dopo due giorni dalla notizia data si era già in overbooking e a molti sponsor che si erano proposti si è dovuto dire di no. poi magari sò io che ho letto i giornali sbagliati, ma non ci giurerei.

Martina ha detto...

beh il degrado non è poco, se consideriamo che comprende rifiuti (sparsi ovunque, cartacce nelle strade, discariche a cielo aperto, ecc), invasioni di rom e di ambulanti, aria irrespirabile..

e poi, scusa, non contesti a Veltroni i pochi mezzi pubblici??

Dove sono queste 25 fermate di metro in piu' promesse?

Come mai la domenica o appena fanno due gocce non si trova un taxi nemmeno a pagarlo oro? (vediamo venerdi' quando pioverà ed i mezzi saranno fermi per lo sciopero!)

Ma guarda che se vai a NY o Parigi o Londra la situazione è diversa..

Poi vabbè che sia meglio di Fini o di Alemanno..è un po' un'ovvietà e infatti i romani così hanno votato e ri-votato.

marcello ha detto...

X martina:...sfortunatamente o fortunatamente (dipende dai punti di vista) non abito più a roma...dopo aver vissuto fino al mio 21 compleanno al centro di Roma (rione monti...difatti mi ritengo con orgoglio "monticiano")si è deciso di trasferirsi ad anguillara e di intraprendere la triste vita da pendolari...più di tanto neanche lo rimpiango perchè il rione monti è cambiato molto...diciamo che prima era un rione di estrazione più che popolare ora lo definirei un rione "radical chic"....come tutto il centro di roma purtroppo....:)!!!....
però scusa una cosa ve la contesto...non posso e non acceterò mai il discorso della non-scelta sul voto...NON ESSERE D'ACCORDO CON I CONDITATI E' UN DIRITTO....NON VOTARE O ANNULLARE LA SCHEDA E' UN DOVERE...ed è forse un modo molto più partecipativo del dire non ho scelta....
un saluto a tutti

Stefano ha detto...

Se i dati che ho trovato sono giusti, la provincia l'anno scorso ha dato 32 milioni di euro per questa stupida festa.
Ed è la stessa provincia che poi dice di non avere i soldi per rifare le strade dove muore la gente...vergogna!

Martina ha detto...

Marcello, forse hai ragione..riflettero'

Stefano: dove hai preso questi dati?
Se te lo ricordi faccelo sapere che sarebbe interessante alzare un po' di polvere su questa storia.

Per Costantino: basta con l'immagine. Roma e' una delle citta' piu' famose del mondo, non abbiamo bisogno di pubblicita' e altra notorieta', ma di interventi seri e reali che migliorino le condizioni di vita dei cittadini !

altroche' marketing..

pensieroincerto ha detto...

Come avevo ampiamente previsto ...... (da dagospia)

"Mai presentazione di una festa è stata così mesta. Tutti sotto-tono, stravaccati e con tutti i coglioni strarotti. Pensate: il presidente della Festa del Cinema Goffredone Bettini che non apre bocca, e scambia solo sguardi gelidi con Walter-Ego Veltroni che, agguantato il microfono, attacca il giradischi del cinema buono, etico e salvavita. E tra le poltrone rosse del Sorditorium di Renzo Piano, circolavano anche strane voci. Ad esempio: alcuni scommettevano che il prossimo anno la festa non ci sarà più: “O la chiudono o si trasformerà in qualcos’altro. Non regge Venezia e costa troppo: 13 milioni”…

stefano ha detto...

Vero,anche io sono di nuovo andato alla ricerca dei dati. Gli articoli dell'anno scorso non li ho più trovati, e scovare qualche pezzo che parli del bilancio della festa del cinema è davvero difficile, sembra come cercare le mosche bianche.

Girando girando su internet ho trovato 13 milioni di spese + extra a fronte di circa 500 mila euro di ricavi.
http://mailgate.dada.net/italia/italia.roma.mobilita/msg03597.html
Questo è l'unico link dove ho potuto trovare notizie soddisfacienti sulle spese della festa 2006...

degradodiroma.wordpress.com ha detto...

Martina hai mai pensato di proporre una lettera che scaricabile dal tuo blog possa essere compilata da coloro che aderiscono ed inoltrata così identica al personaggio in questione ? Non pensi che ricevere 10, 20, 30 e spero 1000 lettere tutte uguali dia più incisività ? Se te ne fai carico, perchè l'idea ti piace, fammelo sapere che la offro anche io nel blog degradodiroma in modo da "sollevare" la stessa identica protesta. Ciao.
Laura

Martina ha detto...

Laura scusa il ritardo della risposta, mi sembra un'ottima idea.
Appena l'ho abbozzata te la mando per email e la mettiamo ad un URL scaricabile, poi modifico il post.
Grazie
Ciao,

martina

Martina ha detto...

Concordo con Nanni Moretti: anche la data scelta per la festa è completamente assurda!