martedì 7 agosto 2007

I partiti pagano le multe per il decoro?

Via Casal de' Pazzi (V Municipio)


Mi viene il sospetto di no, visto che in seguito alla mia segnalazione di fine Maggio all'Ufficio del Decoro Urbano, i manifesti abusivi della Margherita, che avevano coperto delle precedenti pubblicità commerciali, erano stati rimossi, ma poi, dopo breve tempo, nello stesso punto sono stati affissi dei nuovi manifesti, questa volta della Giunta Caradonna del V Municipio, che inneggiano a trasparenza, solidarietà e - udite, udite- legalità!..sì c'è proprio molta legalità nel tappezzare delle lamiere su strada con dei manifesti abusivi!!
Se l'Ufficio Decoro Urbano elevasse delle contravvenzioni, come da regolamento comunale, alle società o ai partiti che attaccano manifesti laddove non è ..legale, forse il fenomeno delle affissioni abusive scemerebbe. Ma voi ce lo vedete un ufficio del Comune fare una multa ad un altro ufficio dello stesso Comune? O ad una Giunta Municipale? Mah..

11 commenti:

Anonimo ha detto...

una persona che lavora al Comune, ad alto livello, ha definito l'Ufficio Decoro Urbano come "un ufficio propagandistico". Il suo obiettivo non è il decoro, ma affermare che il sindaco tiene al decoro !
Romina

Martina ha detto...

Ciao Romina,

Mi sa che hai ragione anche perchè con soli 10 impiegati (esclusi quelli dell'Unità Operativa) in una città così grande e sporca non è che si possa fare molto.

Certo avere istituito da tempo un ufficio del decoro e vedere ancora oggi una Roma così.. indecorosa mi sembra che non è che svolga una propaganda tanto positiva..no?
Ciao,

Martina

antares ha detto...

I partiti le multe sulle affissioni abusive non le pagano, si sa.
Ne parlavano anche a Report:

http://tinyurl.com/yq9fsn

Martina ha detto...

Per ora, segnalato il fatto a Decoro Urbano, Polizia Municipale e V° Municipio, ha risposto la Polizia:

"Inoltrata per competenza territoriale, con preghiera di verifiche ed eventuali interventi del caso,

Cordiali saluti

Per la redazione

F.P.M. Fiammetta FABI"

Dadi ha detto...

La questione è decisamente delicata. Ho pure postato un qualcosa di simile sul mio blog.
Cmq, scrivo per fare delle considerazioni rapide che vertono prevalentemente la questione delle affissioni in campagna elettorale.
Da quelle che sono le info in mio possesso, so di una sorta di accordo (se non addirittura un decreto legge) che prevede un forfait comminato ai partiti e alla segreterie politiche. Per cui si scatena la feroce guerra del manifesto abusivo. Anzi, paradossalmente, più se ne incollano e minore è la multa in valore unitario...

Martina ha detto...

Io direi allora di fare due cose (per chi e' daccordo, io intanto inizio)

1) tempestare di email i parlamentari/ il governo chiedendo l'abolizione di questa regola, magari inviando delle foto

2) iniziare a strappare o attaccare dei contro manifesti in A4 orizzontale tipo "affissione abusiva" su tali cartelloni

Anzi potremmo anche fare un logo dei bloggers romani per Roma e inserirlo nell'A4, poi ce lo stampiamo ognuno per conto proprio e lo attacchiamo..quando ne abbiamo affissi un po' facciamo le foto e le mettiamo su flickr in una pagina apposita che linkiamo ai nostri blog, tipo "affissione politiche abusive"

che ne dite?

claudio ha detto...

come ho avuto modo di scrivere nell'articolo http://www.vignaclarablog.it/decoro-urbano-parte-il-progetto-mura-pulite/
nella Legge Finanziaria 2007 è stato inserito un forte inasprimento delle sanzioni per chi imbratta i muri della città. E questo vale per tutti, aziende private e partiti politici.

Per quanto riguarda la comunicazione politica tramite manifesti ricordo che la precedente legge in vigore (Legge n.311 del 30.12.2004, cosiddetta Finanziaria 2005) prevedeva invece sia una sorta di amnistia per il passato (per sanare le violazioni commesse fino ad allora in tema di affissioni politiche abusive bastava che ogni partito avesse versato 100 euro per anno e per provincia !) sia una sorta di franchigia per i partiti e gli esponenti politici ritratti sui manifesti (che non potevano più essere perseguiti in quanto la legge prevedeva che i soli responsabili di ogni irregolarità fossero i colti in flagrante nell’atto di affiggere un manifesto).
La legge finanziaria 2007 prevede invece per chi usa l’affissione selvaggia come mezzo per comunicare una ammenda salata (le sanzioni vanno dai 100 ai 500 euro fino ai 1.500 euro per i manifesti a cui vanno aggiunti i costi per la defissione e la pulizia dell’area) non per l’esecutore materiale dell’affissione abusiva ma per il suo mandante .
La legge esiste, è solo necessario applicarla.
ciao.
Claudio

Martina ha detto...

Grazie per queste preziose informazioni Claudio, vengo a vedere il tuo articolo.
Ciao,

Martina

Martina ha detto...

AGGIORNAMENTO:
La Giunta Caradonna ha risposto alla nostra segnalazione:

From: Presidente i.caradonna@comune.roma.it
Date: Aug 29, 2007 2:28 PM
Subject: Re: segnalazione
To: Miglioraroma miglioraroma@gmail.com

E’ giunta a questa Presidenza la Vostra segnalazione in merito alla presenza di manifesti affissi abusivamente in via di Casal De Pazzi.

E’ nostra premura comunicarVi che si tratta di una iniziativa non istituzionale, ma dei Partiti Politici. Essi devono prestare maggiore attenzione. A tal proposito il Presidente Caradonna, più volte, ha sollecitato tutte le forze politiche affinche ripettino la legalità.

Nel ringraziarVi per la fattiva collaborazione si porgono cordiali saluti
--

Miglioraroma ha detto...

Ecco la nostra risposta ufficiale al Presidente Caradonna:

Buongiorno,

Vi ringraziamo per la cortese risposta.

Ci dispiace che le sollecitazioni del Presidente Caradonna non abbiano sortito un grande effetto sulle forze politiche che, tra l'altro, lo sostengono. Speriamo che in futuro riesca ad essere più incisivo, a questo punto. Speriamo infatti di vivere infatti in una città più pulita - anche dai manifesti abusivi- e se a questo scopo ci sono ostili anche i partiti, non ci restano molte speranze.

Discussione e foto su questo specifico caso, su MiglioraRoma, la potete trovare qui: http://miglioraroma.blogspot.com/2007/08/i-partiti-pagano-le-multe-per-il-decoro.html

Vi ringraziamo e Vi auguriamo buon lavoro.

Cordiali saluti.

Anonimo ha detto...

Ciao Martina,
abbiamo linkato questo post dopo l'ulteriore imbarazzante parata di manifesti abusivi nel IX municipio.
ZonaLais