mercoledì 25 aprile 2007

Raccolta porta a porta?



Dal Dicembre 2004 nel Comune di Roma e’ iniziata la raccolta dei rifiuti porta a porta, io la chiamerei piuttosto la raccolta “sporca sporca”!
Le strade del Centro storico sono strette, troppo probabilmente per gli ingombranti camion della spazzatura, quindi il Comune ha deciso di dare il via ad un nuovo modo di raccogliere i rifiuti. Peccato che i cittadini abbiano capito che possono lasciare spazzatura ovunque!

Si, perche’ l’hanno chiamata “raccolta porta a porta” ma in realta’ i rifiuti non vengono lasciati dentro le porte dei condomini, ma per strada, ad ogni angolo, senza alcun orario. La gente passa e lascia le buste piene di rifiuti per terra, come se ogni angolo del Centro fosse una succursale di una discarica!

Ho chiamato l’AMA (800 867 035 e 06 4941564) un addetto molto gentile mi ha spiegato che i cassonetti sono stati tolti perche’ le strette strade del centro storico non permettevano ai camion dell’AMA di passare. Cassonetti piu’ piccoli -mi ha detto- probabilmente non sono stati previsti perche’ la gente li avrebbe spostati magari in mezzo alla strada per parcheggiare la propria macchina.

A questo proposito infatti un mio collega mi conferma che a Via Ottaviano i piccoli bidoni con le ruote vengono costantemente spostati dalle persone che vogliono parcheggiare tanto che ora sono finiti tutti ammassati insieme nello stesso punto della via.

La raccolta porta a porta significa che l’AMA raccoglie i rifiuti giornalmente all'interno del condominio, oppure la sera presso i ristoranti o altri esercizi commerciali - all'interno dell'esercizio stesso. I rifiuti indifferenziati vengono raccolti tutte le mattine mentre Carta Plastica, vetro e alluminio solamente in giorni particolari (nel mio Municipio, il Primo, Giovedi’ la carta, Martedi’ e Venerdi’ la Plastica e il Vetro) Nel caso di assenza di area interna (ingresso del condominio), tali rifiuti possono essere lasciati fuori dalla porta, la mattina presto entro le ore 8.00.

Invece i rifiuti vengono abbandonati a tutte le ore del giorno e della notte ad ogni angolo e lungo le vie. L’AMA mi ha confermato che per questo motivo alla fine loro cercano di passare piu’ volte al giorno (con maggiore inquinamento della citta’).

Sono stata a Parigi il mese scorso, e’ piena di piccoli bidoni verdi. Ordinati, fuori da ogni civico, e non si vede una busta di rifiuti per tutta la citta’, come fanno? Ma anche senza arrivare a Parigi mi si dice che a Milano i rifiuti vengono da anni raccolti all’interno dei cortili.

Oggi ho fatto un cartello per sollecitare i vicini di casa del mio condominio a fare la raccolta differenziata. vengono anche a prendertela a casa, non mi sembra una cosa difficile. Stasera ho appeso il cartello all’ingresso ed ho anche messo una busta con la plastica e del vetro ..visto che domani e' Martedi. Vi faro’ sapere come e’ andata.
--

In foto: Via degli Artisti (angolo Via F. Crispi)

7 commenti:

Anonimo ha detto...

Dobbiamo proprio ridurre la quantita' di spazzatura che produciamo. In Svizzera, Germania e Olanda le bottiglie di plastica e di vetro si riportano al supermercato e forse in questo modo si evita che vadano a finire per strada o chissa' dove...
Massimo

Martina ha detto...

Grazie del commento Massimo. Spero che contribuirai a questo Blog con suggerimenti e foto, se vuoi, dai paesi che visiti - sicuramente per molte cose piu' civili del nostro!

Anonimo ha detto...

Che schifo! Ma chi è lo zozzone che sparge quella robaccia? Sembra un angolo di uno slum di Calcutta.

Luciano ha detto...

Ciao Martina, se non erro la via e' Via Degli Artisti .... purtroppo in questa zona la gente e' piu' maleducata di quanto si possa immaginare.

Martina ha detto...

Bravo, hai buon occhio, e' proprio Via degli artisti. In particolare l'immondizia che ho fotografato proviene da una Pizzeria che sta li' accanto e che -mi ha detto l'AMA- dovrebbe differenziare tutto per legge e farlo ritirare la sera tardi ad una societa' che si chiama CRD se ricordo bene (che pero' a quanto risulta - ho chiamato anche loro- non ha questo locale nei loro elenchi).
Ad ogni modo io credo che i cittadini non abbiano proprio capito come funziona la raccolta porta a porta, cioe' non hanno capito che devono mettere fuori dalla porta l'immondizia ad una certa ora la mattina e non a tutte le ore del giorno!
Ciao e grazie del commento.

luciano ha detto...

Ebbene si, la cosa e' che non solo lasciano le immondizie all'angolo di via degli artisti, ma la lasciano anche quando non dovrebbero. L'AMA, quando ha tolto i cassonetti dalla zona, ha chiaramente lasciato delle indicazioni per la "posa" dell'immondizia. Peccato che nessuno segua le piccole regole richieste.
P.S. Alla fine di via liguria, a pochi passi dall'immondezzaio ci sono dei cassonetti sempre vuoti ... se solo venissero usati ...

Martina ha detto...

devo correggere quanto dice Luciano, infatti làAMA ha scritto sui suoi volantini: "la raccolta porta a porta avverra' nei seguenti orari", ecc.
Il che significa che il camioncino dell'AMA sarebbe passato in quegli orari, ma non si diceva nulla riguardo gli orari in cui i resiodenti avrebbero dovuto lasciare i rifiuti per la strada (e quando NON avrebbero dovuto, soprattutto! e le relative sanzioni)

Vi invito a vedere gli altri miei post:

http://miglioraroma.blogspot.com/2007/05/e-lumido-dove-lo-metto.html

http://miglioraroma.blogspot.com/2007/05/un-volantino-fatto-in-casa-per-la.html

http://miglioraroma.blogspot.com/2007/05/volantino-per-la-raccolta-porta-porta.html

http://miglioraroma.blogspot.com/2007/05/come-si-fa-la-raccolta-differenziata.html

http://miglioraroma.blogspot.com/2007/05/idea-per-incentivare-la-raccolta.html

http://miglioraroma.blogspot.com/2007/05/aziende-e-raccolta-differenziata.html