mercoledì 25 aprile 2007

Trastevere: Viva la terra di nessuno!



Piazza della Scala, Roma

Ho ritrovato questa foto tra quelle scattate l’anno scorso.
L’anno scorso vivevo a Trastevere. Che bello, e’ uno dei piu’ bei quartieri di Roma, secondo me; e’ come un villaggio, abitato da persone che hanno le case in quelle vie da vari decenni, tutti si conoscono.

Una cosa pero’ mi rendeva la vita dura al rientro dal lavoro la sera: parcheggiare la macchina. Alcune volte giravo anche per un ora prima di trovare un posto.

Pero’ anche faticando molto per trovare un posto mai mi sono sognata di parcheggiare in una zona che e’ indicata come area pedonale come per esempio Piazza della Scala!

Purtroppo non tutti la pensano come me ed ecco che dopo aver lasciato la macchina magari a qualche centinaio di metri da casa mia, accanto a Piazza della Scala, passavo a piedi per quella Piazza e cosa trovavo? Molte macchine accatastate in tutta la piazza!

Sara’ forse la pressione dei gestori di locali, come mi hanno detto quando vivevo li, ma a Trastevere i vigili sono sicuramente piu’ tolleranti rispetto ad altre zone di Roma.

Io ora vivo in un’altra zona del Centro Storico e sinceramente per la maggiore facilita’ di parcheggio m i trovo meglio.

A Trastevere mi ricordo il posto mi veniva puntualmente sottratto da macchine senza permesso, senza che avessero mai una multa, dove abito adesso fanno addirittura contravvenzioni se ci si parcheggia troppo vicino al muro.

Ma perche’ si adottano due pesi e due misure per zone diverse del Centro?

3 commenti:

Andrea ha detto...

Auguri per il tuo blog Martina! :-)

Gianluca ha detto...

A messina invece parcheggiare in doppia fila è una cosa normalissima ma se parcheggi in terza fila qualche vigile magari potrebbe minacciarti di farti una multa. le strisce pedonali sono soltanto delle decorazioni della strada e se tenti di attraversare ti suonano pure. ODIO IL TRAFFICO e fortunatamente abito in una zona tranquilla, ma quando vado in centro uso la mia cara vespina (gli autobus sono un'utopia e quando ne passa qualcuno è un modello del dopoguerra) Messina sarebbe una città bellissima se non fosse per un unico grande problema che la affligge: i messinesi. :)
ps quest'anno dopo decenni di perdite,l'ATM (azienda trasporti municipallizzata)ha avuto un utile di 2000 Euro!!! anche se 8 persone su 10 non fanno il biglietto.

Anonimo ha detto...

Ma il problema non è Trastevere. E' Roma. E chi ci vive dentro. Complimenti per il tuo blog. Ci voleva davvero!