venerdì 16 gennaio 2009

Gli scheletri nel parco (della Valle dei Casali)


Ricevo e pubblico:

Ci sono voluti 20 anni per sgomberare il "residence Roma" ed ora, da quasi 2 anni, ci sono rimasti gli scheletri...nel parco! Da come si evince dalle immagini (vedi foto), gli scheletri dell'ex residence campeggiano all'interno della Valle dei Casali, parco naturale gestito dall'ente regionale "Roma Natura", in attesa che passino altri 20 anni prima che si prenda una decisione definitiva sulla destinazione d'uso e sui tempi di inizio dei lavori.

Cristian Compagnoni per il comitato on line Bravetta.Pisana
http://www.myspace.com/bravetta_pisana
bravetta.pisana@tiscali.it

8 commenti:

manuele mariani varese ha detto...

oh mio dio che scempi !! e sono pure in un parco.. da non crederci !
ma cosa aspettano a demolirli ??

degradoroma ha detto...

altri 20 anni per buttarli giù?

cristian compagnoni ha detto...

Non per forza per buttarli giù ma temo ci vorrà molto tempo per trovare una collocazione d'uso ampiamente condivisa. Intanto sono già passati 2 anni...

manuele mariani varese ha detto...

cristian, invece si che vanno abbattuti !

cristian compagnoni ha detto...

Gentile Manuele,
temo non sia possibile.
Sto prvando a diffondere un'iniziativa:

In merito alla questione sollevata dall'assessore Aumenta e dal consigliere Ortu sull'oneroso affitto pagato per la sede del nostro municipio in via Fabiola, chiedo anche come verranno recuperati gli investimenti fatti per il {{parcheggio}} annesso?
Per quel che riguarda l'ipotesi di nuova sede lancio l'idea della struttura dell'ex residence per 3 motivi:
- per dare un segnale forte dopo tanti anni di degrado (ed ora sono già passati 2 anni dallo sgombero);
- perchè decentrando si favorirebbe la mobilità ed i parcheggi;
- perchè se proprio dobbiamo ricostruire una realtà all'interno di un parco regionale "La valle dei Casali", almeno che sia una struttura di funzione pubblica importante come è la sede di un municipio.
Cordiali saluti
Cristian Compagnoni
bravetta.pisana@tiscali.it

manuele mariani varese ha detto...

beh allora se si riuscirà a recuperarli, cerchiamo almeno di farli assomigliare a dei Casali, non a degli ennesimi ed anonimi palazzoni di periferia !

cristian compagnoni ha detto...

sarà 1 po' difficile farli assomigliare a dei casali ma l'idea di ridurre il loro impatto ambientale è molto buona.

Anonimo ha detto...

Vorei farvi notare, che, oltre alla tragedia degli scheletri, c'è lo scempio dell'albergone proprio al centro della valle che, quale mega colata di cemento, distruggerà gran parte dell'ecosistema del parco!!