sabato 26 luglio 2008

Divieti di sosta: a Trastevere fai da te!

Dal 19 al 27 di questo mese si svolge la festa de' Noantri, un appuntamento fisso nell'estate dei Trasteverini doc.
Per l'occasione vengono piazzati nelle strade interessate dalla festa dei cartelli di divieto di sosta "portatili" o rimovibili (probabilmente per fare posto alle bancarelle o al passeggio dei visitatori previsti per l'evento).
Stranamente, quest'anno, il giorno prima dell'inizio della festa, sono comparsi in alcuni vicoli della zona - lontani dalla manifestazione - gli stessi tipi di divieto (vedi foto scattata il 18 u.s. in Vicolo del Mattonato). Alla mia domanda, un abitante della via mi ha confermato che fino al giorno prima quei cartelli non c'erano.
Non sembra che siano stati posizionati dalla Polizia Municipale, ma più probabilmente da qualche residente - o commerciante- furbo che si sia voluto "riservare" qualche posto auto, così raro in questa zona di Roma.
Chissà se con la fine della festa spariranno anche questi cartelli o se invece la Polizia Municipale ne denuncerà il furto ad opera di ignoti, lasciandoli così in regalo ai furbi trasteverini?

4 commenti:

Degradoroma ha detto...

Ho visto che cosa hanno combinato davanti alla chiesa di sant'agata, un immane spiegamento di cafonissime transenne e un palchetto improvvisato da sagra paesana. I commercianti che gridano contro la ZTL ma che se ne fregano altamente se il loro rione è sommerso da quintali di zella. Trastevere è in condizioni pietose. Sono passato dalle tue parti, ho notato i cartelli ai muri che invitano a non gettare la monnezza agli angoli delle strade. Sotto ai cartelli, i nuovi barbari continuano imperterriti e sprezzanti ad accatastare i loro mucchietti di rifiuti. Ho visto muri e pali tappezzati da manifesti abusivi, tag ovunque, cartacce svolazzanti cullate dal vento. Una situazione paradossale, davvero incredibile a vedersi. Una discarica. E non se ne esce mica eh!

Martina ha detto...

purtroppo la maggior parte della gente che vive la nostra città non è educata al rispetto della stessa e dell'ambiente.

Io dico che ognuno di noi dovrebbe farsi amico un vigile operativo nella sua (nostra) zona di residenza o che frequentiamo di piu' e poi spingerlo a fare delle multe a chi getta i rifiuti per strada (ma TANTE), forse cosi' potremmo ripulire alcune strade..

dovremmo costruire una rete per la pulizia di Roma..

ps quali cartelli dici? a Trastevere? o dove se no (io non abito piu' a Trastevere adesso, anche se sono sempre nel I° municipio)

Degradoroma ha detto...

Si si, a Trastevere, la prossiam volta li fotografo :) Cartelli con su scritto "vietato gettare monnezza" in tutte le salse.

manuele varese ha detto...

io nei prossimi giorni pulirò qui nella mia città un muro da degli scarabocchi.. compro la vernice dello stesso colore del muro e copro la tag!