mercoledì 2 aprile 2008

Dov'è finito il Bike sharing?



Ricevo e pubblico:

"Dov'è finito il Bike sharing? Questa è la domanda che molti di noi si pongono, avevamo già intuito che l'inagurazione dei lavori previsti per gennaio 2008 non ci sarebbe stata, ma ora sono passati 3 mesi e nè dalla CEMUSA (l'azienda che doveva realizzare gli stalli e mettere le bici) nè dal Comune abbiamo notizie. Possibile che un progetto cosi importante per la nostra città sia già stato messo da parte?
Come cittadino attivo auspico che i mezzi di informazione locali e nazionali facciano luce su questa vicenda e possano dirci come stanno realmente le cose.
Forse il progetto delle bici condivise non è più nelle priorità del Comune di Roma che pensa solo a costruire parcheggi per le auto?
Spero in una vostra diffusione sui mezzi stampa e una rapida risposta da parte del Comune e di CEMUSA.

Giacomo Elia
Bicycle Mobility Forum"

--

In effetti a Roma ho visto i cantieri (cioe' i teli che coprono, come in foto), ma non mi e' mai capitato di vedere gli operai al lavoro. E a voi?


4 commenti:

RondoneR ha detto...

martina, pare che nemmeno le rastrelliere siano minimamente pronte.

la solita scenetta pre-elettorale

una pietà

ps. naturalmente c'è anche qualche associazione di teste di c. e interessi di gomma che le contesta.

Rhoikos ha detto...

In diversi posti i lavori sono già stati fatti, almeno per la parte "pesante" (scavo, soletta in cemento armato, ripavimentazione). Stamattina li ho visti in piazza Venezia. Poi li ho visti fatti a largo Argentina, e sabato scorso li stavano facendo a piazza dell'Oratorio con tanto di lunga traccia per l'alimentazione fino all'angolo opposto della piazza. In altri posti, come piazza di Spagna e piazza della Maddalena ancora non hanno iniziato.

Martina Battistich ha detto...

Rhoikos,

grazie per le informazioni!!!

Ciao,

Martina

Anonimo ha detto...

nel municipio XVII le rastrelliere sono state messe in perfetto orario... speriamo in una seria politica di sviluppo di tutte le infrastrutture ciclabili!!
Lorenzo Mazzoni