mercoledì 9 giugno 2010

Incontro con il Direttore del Servizio Giardini


Oggi a Villa Borghese ho avuto il piacere di conoscere il Direttore del Servizio Giardini Mario Vallorosi insieme ad alcuni suoi dipendenti che mi hanno confermato di avere ricevuto e letto tutte le nostre email. Questo è quanto che mi hanno spiegato in merito agli argomenti recentemente trattati sul Blog:

1) Non è stata Daniela Chiappetti la Presidente del Consiglio del II Miunicipio a fare installare l'area gioco ma Il Direttore Vallorosi.

2) Il maialino (il gioco attualmente mancante) non è stato sottratto dai vandali ma era stato piegato, pertanto lo hanno portato in riparazione.

3) L' area gioco non è stata installata dove l'avevamo chiesta e cioè all'interno dei cancelli della Villa, in quanto la Sovrintendenza non lo permette (però permette manifestazioni con 20 mila persone nel cuore del Parco?..mah)

4) Si preferisce non realizzare recinzioni chiuse intorno alle aree gioco in quanto laddove sono state installate vengono poi scelte come luogo in cui passare la notte dai vari senza tetto che frequentano questo, come altri parchi romani. Ho chiesto comunque se si possa mettere uno steccato che separi l'area gioco installata ad aprile scorso a Villa Borghese dalla strada adiacente.

5) I giochi presso la Casina di Raffaello sono stati puliti con delle pompe d'aria, dopo la nostra richiesta, ma non possono fare un gran lavoro (nè costante) perchè di 15 giardinieri impiegati, attivi (non in malattia, ecc) ne hanno circa 7-8 ed ognuno ha un'area enorme da curare.

6) Il loro budget è stato ridotto di circa la metà e non hanno più i soldi neanche per fare la manutenzione ordinaria

7) Le sponsorizazioni private per ottenere un'area gioco non sono fattibili in quanto bisogna passare per dei bandi pubblici

Al mio suggerimento che forse i fondi si potrebbero trovare da contravvenzioni da elevare a tutti quei cittadini che gettano carte per terra o fanno altri tipi di infrazioni nel parco (o altrove) mi hanno detto che concordano con questa idea e che infatti stanno per assumere tante nuove "sentinelle" in grado di fare proprio questo.

3 commenti:

ivan ha detto...

Sentinelle assunte per fare multe? mi sembra una bugia. magari non lo fosse. mi sembra troppo facile che 1.è possibile assumere figure con compiti repressivi e 2. che lo facciano davvero. spero di sbagliare.
io sostengo che le multe alla illegalità e alla inciviltà è la più grande risorsa di una amministrazione pubblica.

theDRaKKaR ha detto...

io sostengo che le multe alla illegalità e alla inciviltà è la più grande risorsa di una amministrazione pubblica.

in Italia sì, appianeremmo il debito :) e sarebbe una tassa giusta, ché andrebbe a colpire chi non rispetta la convivenza civile e quindi non meriterebbe la cittadinanza

Anonimo ha detto...

Ma se invece delle sentinelle cominciassero con l'assumere altri giardinieri, no?
Giulia