lunedì 10 dicembre 2007

Preferenziali: se sono inutilizzabili, perchè non eliminarle?

La corsia preferenziale in Via 4 Novembre

Ogni volta che passo per via 4 Novembre mi si presenta la stessa scena: la corsia preferenziale è costantemente occupata da macchine parcheggiate per metà sul marciapiede oppure lasciate alla fine della corsia stessa.
In entrambi i casi l'effetto che si produce è quello di costringere autobus e taxi a non utilizzare la corsia preferenziale ed occupare, invece, il resto della strada, con conseguenze negative sul traffico di tutta la via.
Infatti, se i mezzi pubblici escono dalla propia corsia, nei casi in cui vi è quella preferenziale, le macchine e le moto non possono adottare il principio di reciprocità, ovvero utilizzare la loro, in quanto sarebbero in contravvenzione.
Quindi alla fine la corsia preferenziale rimane vuota e tutti i mezzi transitano insieme nel centro della strada.

A questo punto, dal momento che nessuno multa in maniera quotidiana -e vista l'abitudine dei romani, direi 'oraria'- i mezzi, come la macchina che vedete in fotografia, che sono la causa di questo stravolgimento del traffico, mi viene da chiedermi: a cosa serve mantenere la corsia preferenziale?

20 commenti:

Bisco ha detto...

Perché le uniche preferenziali che funzionano sono quelle che hanno i cordoli.

sessorium ha detto...

Perché coloro che violano le preferenziali sono gli stessi che dovrebbero deliberarne il rispetto e le relative sanzioni. Roba da Colombia, anzi peggio.

Martina ha detto...

Mi piacerebbe fare una ricerca e vedere se nelle città estere ci sono o meno le preferenziali.

A Londra ho visto che ci sono (ma i taxi londinesi non usano altre corsie che non siano quelle destinate a loro, ovvero anche se le loro corsie sono piene non invadono certo le corsie normali!)

A NY non mi sembra di aver visto corsie preferenziali e così a Los Angeles ..a Parigi non ricordo..

Voi avete esperienza di queste città?

Marco ha detto...

a parigi le preferenziali ci sono, come pure a Ginevra e Losanna.

Per quello che riguarda roma, più che eliminarle, le proteggerei tutte con i cordoli: in questo modo la sosta selvaggia diventa praticamente impossibile.

ciao
marco

Martina ha detto...

Caro Marco,

ok i cordoli, ma se qualcuno parheggia poi alla fine della preferenziale, come la macchina che si vede in foto? dici che un cordolo posizionato fino a 2 metri prima farebbe sì che l'autista di quella macchina si sentirebbe in colpa nel parcheggiare cosi' vicino alla preferenziale che rinuncerebbe? non so..

E sul fatto che i mezzi pubblici fuoriescono spesso dalle preferenziali per invadere la carreggiata dei mezzi privati(non hanno l'obbligo di starci dentro se vi sono le corsie destinate a loro?) che ne pensate?

Anonimo ha detto...

Sai perche' non si riescono a sanzionare questi abusi ?
Perche' oggi chiunque puo' appellarsi ad un cavillo, grazie alla "casta" degli avvocati e vanificare qualunque ipotesi di legalita'.
http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=6207&sez=HOME_ROMA
ZonaLais

Zona ha detto...

Prova

Martina ha detto...

Cara Zonalais,

Ho visto il tuo articolo ma si riferisce al fatto che gli ausiliari del traffico non possano elevare contravvenzioni che non riguardano i parcheggi e mi sembra comprensibile.

Diverso è se i vigili beccano qualcuno sulle corsie preferenziali, non c'è ricorso che tenga, credo, no?

ciao

Anonimo ha detto...

A mio avviso le preferenziali andrebbero tutte protette con il cordolo, anche perchè una preferenziale senza protezione è un po' meno preferenziale e l'automobilastro di turno si sente libero di parcheggiarvisi impunemente!

Altrimenti l'unica soluzione è spostare la preferenziale al centro della carreggiata (un po' come sta avvenendo su via Bari - via Morgagni).

oltre

RondoneR ha detto...

temo che il cordolo (oltre a far cadere un sacco di persone) non risolva. Parola di un VialeReginaMargheritoni quotidiano...

Bisco ha detto...

Esempio lampante e funzionante. Viale Marconi. Da quando hanno messi i cordoli la viabilità è fortemente migliorata.

Oggi gli autisti e gli ausiliari dell'ATAC possono fare multe ai parcheggiatori selvaggi.

Tra l'altro si possono sommare anche i minuti di ritardo delle singole corse e addebitarle alla vettura in sosta.

I mezzi e le leggi ci sono. Occorre solo applicarle.

Io, dal mio punto di vista, farei girare un corpo speciale per le soste selvagge, in bici o a piedi. Questo permette una copertura capillare di ogni singola zona.

oltre ha detto...

Mi togliete una curiosità? Ma perché il cordolo dovrebbe far cadere le persone? E soprattutto chi? Da ciclista e da ex scooterista, io non ho mai avuto problemi con i cordoli! Moto e scooter ci cadono solo perché cercano di invadere spazi che non sono il loro!

ZonaLais ha detto...

"che gli ausiliari del traffico non possano elevare contravvenzioni che non riguardano i parcheggi e mi sembra comprensibile"

A noi no !!!
E' incomprensibile che qualcuno riesca a farla franca per "vizi di forma"

Comunque concordiamo con Oltre gli scooteristi ed i ciclisti corretti non hanno da nulla da temere dai cordoli.
ZonaLais

Martina ha detto...

Zonalais, non sono un'esperta di mobilità, ma gli ausiliari del traffico sono personale della STA e non Polizia Municipale, se non erro.

L'organo competente in materia di violazioni della strada e' la PM e se un Vigile mi fa la multa perchè sono su una preferenziale, devo pagare e basta, o sbaglio..?

Quindi non vedo il problema, ovvero le multe sulle preferenziali vengono fatte e non c'è cavillo che tenga (se son fatte dai Vigili).
Almeno un corpo c'è per elevare questo tipo di contravvenzioni..

oltre ha detto...

Attenzione che la Sta non esiste più!

Martina ha detto...

accidenti mi devo aggiornare..

RondoneR ha detto...

@ Oltre:

Un giorno stavo un bar su Viale Regina, e no nsia i pedoni che ho visto inciampare. Lasciamo perdere se fanno male ad attraversare dove non devono, perché così torniamo al dogma della transenna "VAI DOVE TI DICO DI ANDARE".

Comunque feci un servizio su tali cordoli.

Dammi una email che te lo mando.

ZonaLais ha detto...

"i pedoni che ho visto inciampare"

Qui torniamo invece secondo noi al discorso della responsabilita' personale.
Se uno inciampa puo' inciampare anche salendo il gradino del marciapiedi, anche scendendo le scale della metropolitana.
I pedoni devono attraversare sulle apposite strisce, se non lo fanno si assumono integralmente la responsabilita'.

Inoltre ricordiamoci perche' si mettono i cordoli, i cordoli sono li perche' non c'e' modo di far rispettare altrimenti la corsia preferenziale.

RondoneR ha detto...

Hai ragione anche ti Zona Lais, tuttavia un buon amministratore deve trovare la soluzione migliore per i suo cittadini.

il rischio del tuo principio però è quello che se il pedone non aspetta il verde lo posso anche arrotare (a Parigi funziona così :)

I cordoli per me restano nella nostra attuale situazione pericolosi e non snelliscono il traffico, anzi.

tanto è vero che i trenini migliori per il passaggio sono quelli completamente recintati.

oltre ha detto...

I trenini migliori?

P.S.
Rondoner puoi inviarmi l'articolo alla mail del mio blog! Grazie.