mercoledì 4 novembre 2009

Fori Imperiali: il Comune non realizza la dovuta pista ciclabile e una ragazza muore investita da un taxi

foto da flickr ("ciclista colpito qui")

Ricevo la seguente segnalazione e pubblico, con la speranza che qualcuno persegua i responsabili della morte di questa ragazza.

Ciao Martina,

ti segnalo una notizia passata totalmente inosservata dalla stampa: una ragazza è stata investita ed uccisa da un taxi mentre tornava dal lavoro in bicicletta su via dei Fori Imperiali.
Questa Via è stata interessata da oltre due anni di lavori per rifacimento di sede stradale e marciapiedi. La legge impone in caso di interventi strutturali su strade sufficientemente larghe -ed in particolare nei centri storici- la realizzazione di piste ciclabili (vedi qui la normativa), invece è stata rifatta una strada così come la aveva concepita Mussolini: un tratto di autostrada in pieno centro!
Il mancato rispetto di queste norme da parte del Comune di Roma è sicuramente concausa della morte di Eva.
Guido F.

Gli amici di Eva, la ragazza uccisa, hanno organizzato una fiaccolata per venerdì alle 19,30 ai Fori Imperiali.

3 commenti:

bikecity ha detto...

durante i lavori della sede stradale di via dei fori imperiali pensavo:
in questa strada (visto l'ampiezza della sede stradale e dei relativi marciapiedi, nonche' il divieto di parcheggio)si potrebbe realizzare, senza problemi, una bella e utile pista ciclabile (o una dorsale sul marciapiede)

Anonimo ha detto...

e poi la sfilata del 2 giugno come la fanno? In italia ed in particolare a roma non c'è la cultura della bicicletta e soprattutto manca il rispetto delle più semplici norme civili.

Giorgio

Anonimo ha detto...

Magari in ricordo degli occhi buoni di Eva si potesse ritrovare armonia e voglia di fare fra i ciclisti urbani di Roma. Gli obiettivi, le energie e le belle menti non mancano....
Ecco per prima cosa, proprio al termine della fiaccolata, si potrebbe chiedere con forza quel bell'anello ciclabile Fori-Colosseo-S.Gregorio-Circo Massimo-Teatro di Marcello-Venezia-Fori che qualcuno ha già proposto in queste pagine. Utile, spettacolare, facile perchè lo spazio c'è. Se l'alamanno non riceve si possono e devono coinvolgere giornali e associazioni.