domenica 5 maggio 2013

Non solo i politici..

..imbrattano Roma, ma anche i privati cittadini! 
Questa foto l'ho scattata qualche giorno fa lungo Via Quirino Majorana. L'Associazione "Compagnia dell'Anello" è arrivata laddove neanche i politici si erano avventurati finora nell'ambito delle affissioni selvagge: usare una palina dell'autobus come pannello su cui affiggere una sua pubblicità.
L'evento è passato, inoltre, ma l'Associazione chiaramente non ha rimosso l'affissione.

E' inutile lamentarci dei politici che ad ogni elezione ci imbrattano Roma (adesso meno di prima, mi sembra, forse tutte le proteste dei cittadini sui blog sono servite..) se poi noi cittadini facciamo anche peggio. 

Non ho nulla di personale contro questa Associazione, ma chi segue questo Blog sa come io ritenga ingiustificata qualunque affissione illegale (poi lo dice il nome stesso che è contro la legge) e di questa Associazione ho avuto purtroppo modo di vedere un'altra grande affissione selvaggia lungo il tunnel di Corso d'Italia.  

Se volete scrivere anche voi alla Compagnia dell'Anello (chissà perchè non lo fa il Comune? o l'Atac) potete inviare la seguente email:

A: info@compagniadellanello.net

Gentili Signori,

Vi scrivo per chiedervi cortesemente di rimuovere le Vostre affissioni illegali all'interno della città di Roma (Via Quirino Majorana, Corso d'Italia ed altre, se ne avete). Roma è una città storica ed una delle più belle città del mondo e va rispettata e non imbrattata di poster e manifesti illegali.
L'affissione selvaggia danneggia tutti, incluso chi la pratica, contribuisce al degrado cittadino e dà il cattivo esempio agli altri. 
Esistono tanti altri modi, più efficienti e legali, per ottenere visibilità, per primo la Rete Internet che senza alterare l'estetica della città, può servire per pubblicizzarsi.
Se siete un gruppo musicale valido lo dimostrerete con il Vostro operato, non servono le affissioni selvagge.

Vi ringrazio,

Cordiali saluti,

(firma)

1 commento: