martedì 12 agosto 2008

All'Anagrafe nuovi sistemi per limitare l'afflusso degli utenti

sopra: la foto scattata oggi dal nostro lettore presso l'Anagrafe del I° Municipio

Ricevo e pubblico:

"Cara Martina, sono un residente del I° Municipio e dal momento che dovevo rifare la carta d'identità sono tornato un giorno a Roma dalle ferie per recarmi nella mia Circoscrizione a Via Petroselli, presso l'ufficio demografico ed effettuare così le necessarie pratiche burocratiche. Con mio grande disappunto- e di tanti altri cittadini che ho trovato in quell'ufficio- però, questo non è stato possibile, infatti, già alle 10.45 di oggi 12 agosto, ora in cui sono arrivato all'Anagrafe, la macchinetta che distribuisce i numeri per essere ricevuti allo sportello aveva il pulsante relativo allo sportello per le carte d'identità chiuso con lo scotch! Il tutto mentre numerosi sportelli nella sala principale apparivano chiaramente privi di fila nonostante la presenza dell'addetto.
Un cartello avvisava poi che l'Anagrafe evadeva, oggi (ma presumiblmente la data del cartello sarà cambiata ogni giorno, in questo periodo- vedi foto in allegato), solamente le prime 40 pratiche relative alle carte d'identità di ogni giorno. Poi, indipendentemente dagli orari ufficiali -e comunicati sul sito del Comune o allo 060606- avrebbe chiuso!
Io credo che questo sia un comportamento ed un'organizzazione da Terzo Mondo!
O si comunicano al pubblico orari diversi per l'estate, oppure in assenza di tale comunicazione preventiva, non è corretto, secondo me, far trovare ai cittadini la "sorpresina" dello scotch sulle macchinette.
Mi chiedo: sarà stata una soluzione "fai da te" data dai direttori degli uffici per ovviare alla carenza di personale, o una direttiva ufficiale del Comune? In ogni caso per quale motivo non vengono invece comunicati orari diversi degli sportelli per il periodo estivo, invece di sospendere, a sorpresa, un servizio al cittadino durante l'orario ufficiale di apertura al pubblico?
Ciao, Grazie, Giovanni."

Ringraziando per la segnalazione, procediamo ad inviarla alla Direttrice dell'Ufficio Demografico del Primo Municipio, Caterina Toran, sperando di ricevere una spiegazione.

4 commenti:

Martina ha detto...

Mi ha appena risposto la Direttrice dell'Ufficio demografico del I° Municipio:

Gentile signora,
ho appena letto il messaggio che le ha inviato il sig. Giovanni, in quanto sono appena rientrata dalle ferie.
Ciò che è accaduto mi rammarica profondamente, ma è stata una libera iniziativa del sig. L. M.
[non esendo di utilità in questa sede, tengo confidenziale il nome dell'impiegato "colpevole" nda], impiegato presso questo Servizio, il quale non ha saputo evidentemente gestire al meglio, in mia assenza, l'esiguo personale in servizio.
Provvederò a farle rispondere dal M., non appena questi sarà rientrato dalle ferie.
cordiali saluti
Caterina Toran

Camillo ha detto...

Oggi - 5 settembre - lo sportello del XX° municipio di Prima Porta (che è il più "centrale" !!!), riaperto dopo essere stato chiuso per il mese di agosto (ma c'era Cesano, così comodo da raggiungere...), ci ha dato appuntamento per la residenza di una cittadina non comunitaria alle ore 10:00 del 5 maggio 2009. Purtroppo per le 8:30 erano già occupati.

Martina ha detto...

beh, complimenti!

Anonimo ha detto...

E' sucesso anche a me. Ero li' alle 10,30, pensa, avevo pure trovato parcheggio buono. Ci sono poi ritornato il giorno dopo alle 8,25 del mattino (aprono alle 8,30), e poi bisogna correre a sinistra per prendere il numero. Nella furia ho sorpassato tre persone ed ero quinto nella mischia, ma poi c'era uno della polizia municipale, che, evidentemente e' una scena che vede tutti i giorni quando aprono, ha detto in voce forte e dura, "Voglio vedere una fila unica qui adesso", e noi tutti zitti ci siamo messi in fila. Un minuto dopo e' passato l'impiegato che a mano, ci ha dato il numeretto. Il sistema funziona, bisogna solo avere un po' pazienza. Mi hanno spiegato che il problema succede solo qui perche' e' l'unica sede autorizzata per il rilascio di carte d'identita' ai stranieri (nelle altre circoscrizioni non succede). Ho scritto un articolo per la audience di lingua inglese ("Come ottenere un documento di identita' in italia" assieme ad un altro articolo simile intitolato "come comprare un francobollo in italia"), e dunque dall'esperienza qualcosa ci ho ricavato.